Mandato e attività

La Commissione federale delle poste (PostCom) è stata istituita nel quadro dell’entrata in vigore della nuova legge sulle poste il 1° ottobre 2012. In qualità di autorità indipendente, prende ed emana le decisioni che le competono secondo la legge sulle poste e le sue disposizioni esecutive.

La PostCom ha in primo luogo i seguenti compiti:

  • registra i fornitori di servizi;
  • verifica se le condizioni di lavoro abituali nel settore sono rispettate e se vengono svolti negoziati per la conclusione di un contratto collettivo di lavoro;
  • decide in caso di controversie relative all’accesso alle caselle postali e al trattamento degli indirizzi;
  • verifica il rispetto dell’obbligo d’informazione e dell’obbligo di fornire informazioni;
  • sorveglia il rispetto del mandato legale di servizio universale;
  • emana raccomandazioni in caso di previste chiusure e trasferimenti di punti d’accesso con servizio;
  • garantisce il controllo della qualità dei servizi postali del servizio universale;
  • verifica il rispetto del divieto di sovvenzionamento trasversale;
  • provvede a istituire l’organo di conciliazione;
  • persegue e giudica le contravvenzioni;
  • osserva l’evoluzione del mercato postale al fine di garantire un’ampia gamma di prestazioni convenienti e di alta qualità in tutte le regioni del Paese;
  • se del caso, propone al Consiglio federale provvedimenti adeguati per garantire il servizio universale.

La PostCom informa il pubblico sulla propria attività e presenta annualmente un rapporto d’attività al Consiglio federale.

Inizio della pagina

Ultima modifica: 21.01.2022