Altre autorità

Nell’ambito della revisione totale della normativa sulle poste sono state ridistribuite le competenze delle diverse autorità responsabili. Oltre a PostCom, dal 1° ottobre 2012 nella vigilanza del settore postale sono coinvolte le autorità seguenti:

  • La Confederazione dirige sul piano strategico le unità rese autonome, fissandone gli obiettivi di livello superiore da raggiungere a medio termine. Gli obiettivi strategici del Consiglio federale sono quindi uno strumento centrale della politica della Confederazione in quanto proprietario. Il Parlamento esercita l’alta vigilanza e può impartire al Consiglio federale il mandato di definire o modificare gli obiettivi strategici (art. 28 cpv. 1 e 1bis LParl). In questo contesto il Consiglio federale adempie la sua funzione di proprietario nei confronti della Posta.
  • Il Dipartimento dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC), quale dipartimento competente, e l’Amministrazione federale delle finanze si dividono i compiti per la preparazione e il coordinamento dei dossier all’attenzione del Consiglio federale ed esercitano per conto di quest’ultimo i diritti di azionista nei confronti della Posta. Questo modello duale trova applicazione in particolare per le unità rese autonome, come la Posta, che offrono prestazioni sul mercato e/o a carattere monopolistico e, nel contempo, rivestono grande importanza per il bilancio della Confederazione (cfr. rapporto del Consiglio federale sul governo d’impresa del 13 settembre 2006, pag. 8294 seg.). 
  • L’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) elabora le questioni di politica postale per conto del DATEC. Prepara le decisioni del Consiglio federale riguardanti i prezzi nel settore protetto dal monopolio e le riduzioni dei prezzi per il trasporto nell’ambito del sostegno indiretto alla stampa. Inoltre si occupa di diversi compiti disciplinati dalla legge sulle poste: assume per esempio la vigilanza sul servizio universale per il traffico dei pagamenti, valuta le richieste per il sostegno indiretto alla stampa e coordina la rappresentanza degli interessi svizzeri presso organismi internazionali.
  • Il Sorvegliante dei prezzi, dal canto suo, è competente per quanto riguarda le tariffe dei servizi esclusi dal monopolio. Viene consultato in merito agli adeguamenti di prezzo dei servizi assoggettati al monopolio e emana raccomandazioni.
  • La sorveglianza giuridico-finanziaria su PostFinance SA è invece affidata all’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

Inizio della pagina

Ultima modifica: 21.01.2022